CARICO LIMITE DI FONDAZIONI SU TERRENI – CEDIMENTI TEORICI-PARAMETRI SISMICI LOCALI

Il carico limite di una fondazione superficiale può essere definito con riferimento a quel valore massimo del carico per il quale in nessun punto del sottosuolo si raggiunge la condizione di rottura (metodo di Frolich), oppure con riferimento a quel valore del carico, maggiore del precedente, per il quale il fenomeno di rottura si è esteso ad un ampio volume del suolo (metodo di Prandtl e successivi).

Tralasciando dissertazioni di tipo teorico, ben note nella bibliografia specialistica, ALPOGEO esegue verifiche geotecniche sulle interazioni tra terreno e struttura secondo quanto disposto dalla normativa vigente (NTC 2008 – D.M. 14/01/2008) al fine di fornire ai progettisti:

          le resistenze di progetto in condizioni statiche e dinamiche (condizioni sismiche) con i metodi di Terzaghi, Vesic, Meyerhoff, Hansen, Brich-Hansen – Richards, Fondazioni su roccia

          La stima dei cedimenti attesi, ipotizzati i carichi di progetto, con i seguenti metodi edometrici o di Schmertmann : Metodo logaritmico di Terzaghi, Metodo della consolidazione monodimensionale di Terzaghi. Calcolo dei cedimenti elastici; calcolo dei cedimenti secondo Burland e Burbridge, stima dei cedimenti post-sismici. Calcolo dei cedimenti differenziali.

          Verifica allo slittamento

          Verifiche in caso di liquefacibilità dei terreni

          I parametri sismici di sito analizzando i dati di sismicità storica, la pericolosità sismica di base e la pericolosità sismica specifica di sito

FONDAZIONE LOADCAP

Analisi fondazioni

differenziali2

Analisi cedimenti attesi